magazzino raggio verde agricoltura
image-697
raggio-verde-logo

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Rimani aggiornato su offerte, eventi e novità Raggio Verde

LA RADICE: UN MIRACOLO DELLA NATURA DA SOSTENERE!

09-09-2022 13:15

Raggio Verde

Attività Agronomica ed Esperienze di Campo, Ricerca e Fitoiatria, Cultura Agraria, Cosmocel, Agriges, Itaka,

LA RADICE: UN MIRACOLO DELLA NATURA DA SOSTENERE!

La radice è la zona organografica più importante per le piante superiori, quindi anche per le colture d’interesse agrario, e deriva dalla crescita...

copertina-radici-miracolo-natura.jpeg

La radice è la zona organografica più importante per le piante superiori, quindi anche per le colture d’interesse agrario, e deriva dalla crescita e dallo sviluppo del polo radicale dell’embrione, in grado di espandersi verso la zona più ipogea (bassa) della pianta. La radice garantisce il primo apporto di acqua e nutrienti verso gli organi più esterni e apicali della pianta, in direzione acropeta (verso l’alto), verso foglie e germogli: da qui l’importanza fondamentale per le piante.


Di quest’organo, la zona maggiormente di rilievo è quella assorbente, ovvero la zona pilifera, ricchissima di peli radicali, particolarmente attiva nell’assorbimento dei nutrienti e delle soluzioni minerali adsorbite nel substrato. 


L’accrescimento delle radici è fortemente condizionato dalla presenza di nutrienti e sostanze biochimicamente attive: ioni fortemente ricercati dalle piante, come NO3-, NH4+ e Ca++, così come la stessa acqua e la disponibilità di ossigeno, sono tra i responsabili nello sviluppo della rizosfera nella sua interezza.

 

Anche Microrganismi, come Micorrize, funghi e batteri simbionti e antagonisti, possiedono un’azione diretta e indiretta sullo sviluppo delle radici, grazie alla produzione di sostanze ad azione fitostimolante, nonché mediante simbiosi proficue con scambio mutualistico di nutrienti e sostanze organiche attive tra i bionti.


Difatti, tra le sostanze biochimicamente attive, in grado di stimolare la sintesi di fitormoni dello sviluppo capaci di influenzare la crescita di radici e altri organi della pianta (come l’acido 3-indolacetico, le gibberelline e le citochinine), gli amminoacidi, i peptoni e i polipeptidi sono tra le molecole organiche più rinomate e di recente conferma dalla ricerca scientifica.


Somministrare pertanto formulati e Biostimolanti contenenti molecole e altre sostanze in grado di promuovere lo sviluppo e l’attività radicale, è sempre consigliabile per potenziare la produzione di un apparato radicale robusto e funzionale, utile per conseguire una maggiore capacità produttiva delle coltivazioni, specie al trapianto e durante la crisi di trapianto. 


In sintesi per:

  • sollecitare la rizogenesi nelle prime fasi di crescita delle piante in vivaio e dopo la messa a dimora in serra;
  • avvantaggiare la ripresa vegetativa nel caso di colture poliennali, favorendo una più rapida ripresa dell’attività radicale;
  • favorire il recupero della rizogenesi e la riattivazione dell’attività radicale dopo fattori biotici e abiotici di stress e blocco della crescita colturale.

 

A tal proposito portiamo foto circa le esperienze dei primi trapianti del periodo, con primi piani delle zone di crescita radicali, con getti radicali di plantule in accrescimento, ricchissime di peli radicali, su substrati ricchi di basi organiche e umati (Rycyneem Green, Agriges - H-850, Cosmocel) floridamente colonizzate da microrganismi ben attivi (Maxy root, Itaka) e biostimolati dalla somministrazione periodica, sin dal post-trapianto, di formulati a base amminoacidi, promotori della radicazione (Rootex, Cosmocel). Alle colture presentate verrà poi somministrato un formulato contenete Ca++, al fine di favorire il primo irrobustimento dei tessuti e la continua rizogenesi (Mainstay Calcio, Cosmocel). 

radice-miracolo-natura-1.jpegradice-miracolo-natura-2.jpegradice-miracolo-natura-3.jpegradice-miracolo-natura-4.jpeg

Siamo specializzati nella distribuzione e vendita dei migliori prodotti per l'agricoltura

CONTATTACI

fonti e approfondimenti:

 

Colla G, Rouphael Y, Canaguier R, Svecova E and Cardarelli M (2014) Biostimulant action of a plant-derived protein hydrolysate produced through enzymatic hydrolysis. Front. Plant Sci. 5:448. doi: 10.3389/fpls.2014.00448

 

Ertani, A., Cavani, L., Pizzeghello, D., Brandellero, E., Altissimo, A., Ciavatta, C. and Nardi, S. (2009), Biostimulant activity of two protein hydrolyzates in the growth and nitrogen metabolism of maize seedlings. Z. Pflanzenernähr. Bodenk., 172: 237-244. https://doi.org/10.1002/jpln.200800174

 

Matsubayashi, Yoshikatsu. (2018). Exploring peptide hormones in plants: Identification of four peptide hormone-receptor pairs and two post-translational modification enzymes. Proceedings of the Japan Academy, Series B. 94. 59-74. 10.2183/pjab.94.006


facebook
linkedin
instagram
raggio-verde-logo

RAGGIO VERDE SRL

 

Sede di PACHINO:

Contrada Pianetti, Snc

96018 - Pachino (SR)
Tel. 0931597717

info@raggioverdeagricoltura.it

PEC: raggioverde@legalmail.it

Sede di VITTORIA:

Via Str. per Scoglitti, 370

97019 - Vittoria (RG)

Tel. 340 645 4574

© Copyright Raggio Verde S.r.l. | Tutti i Diritti Riservati | Informativa sulla Privacy | Cookie Policy

Come creare un sito web con Flazio